// a Cura della Redazione //

PER TUTTI

Siete tutti invitati alle 24-ore-non-stop che un gruppo di artisti ha deciso di mettere in piedi direttamente sull’asfalto, on-the-road, nelle giornate del solstizio d’estate, tra le h20 di venerdì 21 giugno e le h20 di sabato 22 giugno. Sarà una specie di “assemblea sonora” a microfono aperto, dove i musicisti – e gli oratori o altri performer – che entreranno nel cerchio performativo (lo spazio operativo che sarà creato per gli artisti) saranno chiamati a suonare e a “riflettere”, ad esprimere la propria arte e il proprio pensiero, sull’esistente, sulle condizioni date dal contesto in cui ci si trova ad agire: da chi è già presente all’interno del cerchio e dalla particolare situazione storico-ambientale. Ci troviamo di fronte alla MITENI, in un contesto fortemente post-industriale, nel cuore della sorgente della più grande contaminazione al mondo delle acque ad uso umano, potabile, irriguo, la contaminazione da PFAS, con una bonifica ancora da fare, circondati da una serie rettilinea di Capannoni Neri (la Lottizzazione Koris del Conte Marzotto) e da Leoni Pseudo Identitari (il Leone Plastificato nella Rotatoria del Crimine Ambientale) che vorrebbero nascondere al mondo civile la giungla di inciviltà (Concrete Jungle) di questo luogo. Saremo qui per chiedere, innescare, prefigurare immaginario per il futuro, senza dimenticare il passato.

ARTISTI

Per motivi logistici i musicisti-artisti-performer, specie quelli che giungono da distante, da fuori provincia e regione, che vorranno entrare nel cerchio performativo – uno spazio di progressiva improvvisazione – sono pregati di informare mediante una mail (collective.doortri@gmail.com) la fascia oraria/giornata della loro presenza, quindi di presentarsi al Collettivo di Regia Improvvisa (siglato CRI) attivo nella zona sud del cerchio, il quale darà il via all’accesso e la modalità operativa di interazione tecnica. Non ci sarà una scaletta predeterminata di artisti e neppure una modalità preconfezionata di pezzi o piece, ma chi entra nel cerchio dovrà interagire, adattarsi al contesto artistico-musicale che trova nel momento della sua entrata e/o adattare lo stesso contesto alla propria arte. A “guidare” l’interfaccia di entrata ci sarà la figura del Direttore d’Improvvisazione (Art Jockey, siglato AJ) – figura rotante all’interno del CRI – alla quale siete TUTTI pregati di rivolgervi prima di accedere al cerchio. Sono ammesse anche arti performative e figurative, in simbiosi con il contesto artistico.

SPETTATORI, ORATORI, ATTIVISTI

Gli spettatori, trattandosi di un’Assemblea Sonora, di fatto non sono veri e propri (a)spettatori (passivi), ma a(u)scoltatori con la licenza di entrata e di partecipazione, nel caso che lo spettatore voglia non più “aspettare”, ma essere, fattivamente, artista, performer, oratore e quindi attivista. Siamo tutti attivisti di fronte a un crimine ambientale “globale”, e tutti possiamo agire e dire la nostra di fronte ai silenzi del mondo e alle risposte non-riposte, alle pluriverse attenzioni, singolari o collettive. Gli attivisti storici della lotta No Pfas sono tutti invitati a prendere parola, nella modalità performativa-artistica di contesto in cui si troveranno, non quindi informativa o di classico comizio militante, ma piuttosto in modalità evocativa e declamatoria di militanza artistica. Potranno “alzare e lanciare” la propria parola-attenzione in forme diverse dal solito parlare, con tanto di contesto musicale e ambientale post-industriale, di fronte allo Spazio Contamin-ato/ante circostante, sito ancora da bonificare, le cui conseguenze sono “ancora” pesanti nei territori soggetti: nella Zona di Sacrificio ad Alto Reddito – dove questo crimine ambientale sistemico esemplare è proliferato – le analisi del sangue sono “ancora” blindate, le analisi alimentari “ancora” trattenute, i costi sociali e climatici “ancora” abnormi. Operativamente, ognuno dovrà pensare alla propria autonomia personale (portare sedie, cibo, occorrenze varie per chi vuole passare la notte). Sarà comunque attivo un servizio di minima assistenza per offrire il necessario (cibo e bevande) per chi ne è sprovvisto, con banchetti spontanei di autoproduzione, servizi igienici, e un food-truck. Vi aspettiamo! Tutte le altre informazioni, concetto dell’operazione, contatti specifici, si possono trovare su questa pagina: https://laboratoriopolitico.org/radical-political-art/

Ricordiamo che il Collettivo di Regia Improvvisa è formato da C-Duval, DOORTRI e compagnia. Il recente album dei DOORTRI – PFAS OFF – è stato prodotto, mixato e masterizzato da Elliott Sharp, Zoar Records, New York 2023. Ed è esaurito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *